Arcieri del Castello
Arcieri del Castello A.S. D.
Via Carducci - Frazione Monasterolo
Peschiera Borromeo - Milano
Comune di Peschiera Borromeo FIARC
LAM Affiliato
UISP
 
Utente: Password:
 

Clicca qui per scaricarlo in formato PDF

REGOLAMENTO GENERALE

Con riferimento allo Statuto dell’Associazione Sportiva Dilettantistica denominata Arcieri del Castello ASD, indicata anche con il termine di “Compagnia”, si definisce quanto segue:

 

 

ESERCIZIO

 

Articolo 1

 

L’anno sociale inizia il primo Gennaio di ogni anno e termina il 31 Dicembre   dello stesso anno.

 

 

ISCRIZIONE DEI SOCI

 

Articolo 2

 

I soci dell’Associazione possono essere:

-         Soci ordinari

-         Soci cuccioli

-         Soci scout

-         Soci onorari

 

Sono soci ordinari coloro che hanno compiuto il 18° anno di età.

 

Sono soci cuccioli coloro che hanno compiuto il 7° anno e non hanno ancora compiuto il 13° anno di età.

 

Sono soci scout coloro che hanno compiuto il 13° anno e non hanno compiuto ancora il 18°  anno di età.

 

Sono onorari i soci che l’Assemblea  Ordinaria ritiene opportuno eleggere a vita in riconoscimento di meriti eccezionali, su proposta del Consiglio Direttivo.

Essi possono servirsi di tutti gli impianti sportivi, non hanno diritto di voto in assemblea, non

ricoprono cariche sociali e sono esenti dal pagamento delle quote sociali di cui all’Art. 3.

 

I candidati soci debbono presentare al Presidente della Compagnia domanda di ammissione controfirmata da almeno un socio presentatore.

La domanda del socio minore (scout o cucciolo) dovrà essere corredata all’autorizzazione scritta di chi esercita la patria potestà.

Qualora la domanda di ammissione sia approvata con delibera del Consiglio Direttivo in accordo all’ Art. 23 Punto a) dello Statuto, il candidato potrà essere iscritto direttamente alla Compagnia nel caso in cui:

- sia già stato tesserato in passato per la Compagnia

- sia già tesserato da altra compagnia FIARC

- presenti un attestato di abilitazione al tiro con l’arco rilasciato da compagnia affiliata a FIARC.

 

Nel caso, il candidato sia invece stato tesserato e abilitato da altra federazione, per confermare l’iscrizione è necessaria l’approvazione scritta di un Istruttore FIARC che attesti la capacità del candidato ad esercitare in sicurezza e in autonomia il Tiro con l’Arco.

 

In tutti gli altri casi il candidato, conseguentemente all’iscrizione, deve frequentare un corso base di Tiro con l’Arco condotto, all’interno della Compagnia, da un Istruttore FIARC.

 

In ogni caso l’iscrizione è subordinata:

-      al pagamento delle quote sociali stabilite dall’Assemblea Ordinaria e secondo le modalità di cui al presente Regolamento e all’art. 13 dello Statuto.

-      alla presentazione di un certificato medico di idoneità fisica all’esercizio della pratica sportiva.

 

 

QUOTE SOCIALI

 

Articolo 3

 

Le quote sociali, stabilite dall’Assemblea Ordinaria sono così definite:

a)    quota di ammissione alla Compagnia, richiesta al nuovo socio all’atto della prima iscrizione;

b)    quota annuale di iscrizione  alla Compagnia, comune a tutti i soci;

c)    quota per i servizi e l’utilizzo delle attrezzature fornite dalla Compagnia, variabile a seconda  della tipologia di socio (ordinario, cucciolo, etc)

 

I pagamenti debbono essere effettuati secondo quanto previsto dall’Art.13 dello Statuto.

Su richiesta scritta del socio pervenuta all’Associazione almeno 15 giorni prima dell’apertura del nuovo anno sociale e a fronte di particolari situazioni, valutate dal Consiglio, potrà essere accettata una suddivisione delle quote in due rate, cadauna pari al 50% del dovuto, delle quali la prima da pagare entro 15 giorni dalla data di inizio dell’anno sociale e la seconda non oltre il 180° giorno da tale data.

 

 

TESSERAMENTO

 

Articolo 4

 

A complemento delle quote sociali definite ai punti a),b) e c) dell’Art. 3, il socio può richiedere il tesseramento presso qualunque Federazione, associazione o ente di promozione sportiva (EPS) a cui la Compagnia sia affiliata, versando le relative quote.

In particolare:

a)    quota di tesseramento a federazioni, associazioni, EPS, etc (es. FIARC o UISP) comprensiva della copertura assicurativa R.C.T. Per l’esercizio di qualsiasi attività sportiva del tiro con l’arco in qualità di socio della Compagnia, inclusa la pratica all’interno del campo della Compagnia, è obbligatorio essere in possesso di un certificato medico in corso di validità e di un tesseramento presso  federazioni, associazioni, EPS, ecc comprensivo della copertura assicurativa R.C.T. Tale tesseramento è valido anche se fatto con altra Compagnia.

 

b)      quota di tesseramento ad altre federazioni, associazioni, EPS, etc (es. LAM) la cui quota non comprenda la copertura assicurativa R.C.T.

 

Qualora per il pagamento delle quota di tesseramento alle Federazioni o Associazioni, sia prevista una mora per il pagamento oltre una data stabilita, il pagamento di tale mora è completamente a carico del singolo socio.

 

La data di scadenza del pagamento e l’entità della mora sono definite anno per anno dalle singole Federazioni o Associazioni.

 

 

 

Articolo 5

 

In accordo con gli scopi di cui all’Art. 3 dello Statuto, la Compagnia organizza corsi di addestramento al tiro con l’arco.

Al termine del corso  il socio riceve un attestato di idoneità, su carta intestata FIARC, valido per l’iscrizione presso ogni compagnia operante sul territorio nazionale, affiliata a FIARC.

 

 

CARICHE SOCIALI

 

Articolo 6

 

Possono presentarsi in qualità di candidati alle cariche sociali previste dall’art.14 dello Statuto, i soci maggiorenni in regola con i pagamenti delle quote sociali.

Chi intende porre la propria candidatura per l’elezione a Presidente, Consigliere o Revisore dei Conti, dovrà darne comunicazione scritta o via mail al Segretario.

Qualora le suddette candidature non coprano il numero di cariche previste dallo Statuto e dal presente Regolamento Generale,  potranno essere accettate ulteriori candidature all’inizio dell’Assemblea da parte  del Segretario stesso.

 

Articolo 7

 

Il Consiglio Direttivo attribuisce al proprio interno gli incarichi previsti dallo Statuto e le funzioni reputate necessarie per raggiungere gli scopi e le mansioni conferitegli negli Art. 21 e seg. dello stesso.

 

In particolare elegge:

 

un Segretario, i cui compiti, oltre a quelli definiti nello statuto o a compendio degli stessi sono:

a)    tenere i contatti con tutte le federazioni, associazioni o enti di promozione sportiva alla quale la Compagnia è affiliata.

b)    provvedere al rinnovo dell’iscrizione della Compagnia a tutte le federazioni, associazioni o enti di promozione sportiva alla quale la Compagnia è affiliata

c)    provvedere all’iscrizione dei soci

d)    provvedere al tesseramento dei soci, secondo le loro indicazioni, alle federazioni, associazioni o enti di promozione sportiva alla quale la compagnia è affiliata

e)    provvedere a rilasciare ai soci ricevuta dell’avvenuto pagamento e versare le quote dovute, delle quali consegnerà ricevuta al Tesoriere, alle federazioni, associazioni o enti di promozione sportiva interessate.

f)    gestire l’archivio dell’Associazione e in particolare:

              i.         il libro dei soci, condividendolo con i Consiglieri ed eseguendo, una volta all’anno, una stampa da conservare in archivio

             ii.        il libro dei verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo, da rendere disponibile in formato digitale anche sul sito dell’Associazione ed eseguendo, una volta all’anno, una stampa da conservare in archivio 

            iii.        il libro dei verbali di assemblea da rendere disponibile in formato digitale anche sul sito dell’Associazione ed eseguendo, una volta all’anno, una stampa da conservare in archivio.

 

un Tesoriere, i cui compiti sono:

a)    gestire la cassa dell’Associazione tramite il c/c bancario della Compagnia: detto conto aperto presso un Istituto Bancario a nome della Compagnia risulta accessibile direttamente al Tesoriere, al Segretario e al Presidente;

b)    produrre trimestralmente un rapporto di avanzamento sulla situazione economica della Compagnia e sullo stato di avanzamento degli investimenti e dei lavori programmati in sede di preventivo annuale, da rendere disponibile in formato digitale anche sul sito dell’Associazione ed eseguendo, una volta all’anno, una stampa da conservare in archivio

 

un Vice Presidente, nominato, come da Statuto, dal Presidente e i cui compiti sono definiti dallo Statuto stesso.

 

un Direttore Sportivo, coadiuvato se necessario da uno o più consiglieri, a cui competono:

a)    la gestione dell’attività sportiva sociale della Compagnia;

b)    il coordinamento tecnico e l’allestimento delle gare gestite dalla Compagnia; in particolare:

             i.        la gestione dal punto di vista amministrativo dei rapporti con i partecipanti alla gara (numero degli arcieri e quote di partecipazione);

            ii.        la gestione dei rapporti amministrativi con gli enti o i privati che pongono a disposizione gli spazi ove allestire la gara;

           iii.        la gestione di tutte le operazioni indirizzate all’assistenza dei partecipanti alla gara

           iv.        la definizione del materiale necessario per l’allestimento della gara.

c)    la gestione delle iscrizioni dei soci alle gare ufficiali ed amichevoli (campionato regionale, nazionale, europeo, mondiale, o di altre manifestazioni sportive, quali per es. roving, ecc.); a tal fine:

             i.        terrà tutti i necessari contatti con le segreterie delle federazioni  e con i corrispondenti responsabili delle altre compagnie;

            ii.        curerà il reperimento di tutte le informazioni necessarie affinché i soci possano ottenere la qualifica e l’attestato di selezione per i campionati nazionali, europei, mondiali.

           iii.        curerà la gestione dei pagamenti delle quote di iscrizione alle gare: a tal proposito i soci che intendono effettuare gare dovranno versare al responsabile designato un anticipo pari alle quote di partecipazione a due gare, onde evitare allo stesso l’esposizione personale.

 

un Responsabile Promozione e Immagine a cui competono il coordinamento delle attività promozionali e di immagine: in tale ambito curerà la gestione delle attività di reperimento fornitori, acquisto e distribuzione di tutti i materiali a carattere promozionale che la Compagnia deciderà di realizzare per l’utilizzo esclusivo dei soci.

 

un Responsabile Istruzione a cui competono l’organizzazione e la gestione dei corsi di addestramento promossi dalla Compagnia; in particolare gestirà la disponibilità degli istruttori per i corsi di addestramento, individuati fra i soci che hanno raggiunto l’abilitazione all’insegnamento negli specifici corsi FIARC e si fregiano del titolo di Istruttore.

 

un Direttore Impianti e Attrezzature , coadiuvato se necessario da uno o più consiglieri, cui competono:

a)    la gestione delle attrezzature impiantistiche installate presso il campo di pratica al tiro ovvero:

             i.        le attrezzature fisse (casetta, gazebo, recinzione, container, ecc);

            ii.        i bersagli (preparazione e manutenzione dei bersagli in ethafoam, acquisto/realizzazione visuali bidimensionali, l’acquisto, la manutenzione e il rimessaggio di bersagli 3D);

           iii.        l’impiantistica fissa atta a garantire la pratica di tiro con l’arco di cui all’art.3 dello Statuto.

b)    La gestione della manutenzione del Campo di pratica al Tiro (recinzione, conformazione del terreno, taglio erba, sistemazione piante, ecc)

c)    la gestione tecnico amministrativa dell’attività di tiro svolta in palestra.

 

Qualora il numero dei consiglieri eletti non sia sufficiente per espletare le suddette funzioni, potranno esser assegnati incarichi specifici ad altri soci della Compagnia che dichiarino la loro disponibilità: detti incarichi verranno assegnati con delibera del Consiglio Direttivo e notificati con lettera scritta firmata dal Presidente.

 

 

ASSEMBLEA

 

Articolo 8

 

E’ diritto dei soci riuniti in assemblea per l’elezione delle cariche previste nel Consiglio Direttivo il richiedere ai candidati l’esposizione del programma di massima che si intende svolgere in caso di elezione.

 

 

PREMI

 

Articolo 9

I premi vinti dalle squadre della Compagnia in qualsiasi gara o competizione sono da considerare di proprietà comune e quindi vanno conservati all’interno delle strutture sociali.

 

 

MODIFICHE AL REGOLAMENTO

 

Articolo 10

 

Le modifiche al presente Regolamento Generale possono essere apportate dall’Assemblea Ordinaria dei Soci secondo le modalità di cui all’art.16 dello Statuto.

 

 

Regolamento Generale approvato dall’Assemblea dei soci il 15 Novembre 2013.

 

 



Web Designed by DgB Project
Arcieri del Castello A.S.D.
C.F. 97203050154